LA FRONTIERA ARBITRARIA DEL RAGÙ

La Babs ha fatto il ragù di seitan. Se vi state chiedendo cosa sia il seitan e se vada scritto con la maiuscola o la minuscola, non vi posso aiutare. Da qualche tempo mi capita di mangiarlo, non spesso a dire il vero, ma non ho idea di cosa sia né ho mai cercato di scoprirlo. Spero non sia una persona. Spero che non stiamo mangiando gli avanzi di un essere umano, il signor Giovanni Seitan da Viterbo; spero che non stiamo commettendo il genocidio dei Seitan, popolazione dell’Asia minore dalla storia millenaria, i cui manufatti in argento sono ammirati in tutti il mondo. Spero non sia un plantigrado amazzonico in via d’estinzione, una specie di tapiro cacciato per le presunte proprietà afrodisiache del suo pelo o consumato come ragù.

Comunque, ora abbiamo circa 3 quintali di ragù di seitan stoccato in casa. Ieri sera pasta al ragù di seitan, oggi frittata con il ragù di seitan e domani sera, ha proclamato la Babs, lasagne al ragù di seitan.

Il fatto è che quando la Babs prepara, lei prepara davvero. Se è meno di un quintale, non vale nemmeno la pena. Le ricette della Babs cominciano così:

INGREDIENTI

120 uova

18 kg di farina

560 cucchiai di zucchero

eccetera…

E poi per due settimane, dagli dentro! Mastica! Di più! Bisogna finire tutto, è una lotta contro il tempo e il buon senso. Ma il sapore è buonissimo: la Babs è un’ottima cuoca. Anzi, è un’équipe di cuochi condensati in una persona.

Se sentire “Imagine” di John Lennon vi procura un certo fastidio, vi consiglio di fermarvi qui e non leggere oltre. Se invece anche sentendola in aeroporto, carichi di bagagli e in ritardo per il volo, non potete fare a meno di sentire una sorta di calore dentro che vi strappa un sorriso ebete, andate avanti. Per tutte le vie di mezzo, non saprei cosa consigliarvi; vedete voi.

Allora, allora. Nei giorni scorsi, come è arci-noto, un fanatico qaedista dalle parti di Tolosa ha commesso due stragi, mosso da un odio inter-culturale/religioso talmente ampio che ha ucciso sia militari francesi di origine araba e africana che bambini ebrei. Stamattina io sono andato a ritirare il mio passaporto al consolato italiano di Parigi.

C’è un legame tra le due cose? Per quanto assurdo, io non ho potuto fare a meno di sentirlo.

Quale legge divina e immutabile segna le linee di demarcazione e divisione fra i popoli? Chi ha deciso che devo pensare in termini di nazionalità, religione o razza? Perché “la mia nazione”? E perché invece non “il mio pianeta” allora? Sì, lo so, gli appartenenti a una nazione sono accomunati da fattori storici, culturali, linguistici; in breve: identitari. Ma allora hanno ragione quelli che dicono “la mia regione” o “la mia città”. È evidente infatti che due bergamaschi condividono molti elementi storici, culturali… e linguistici!, che un calabrese non condivide con loro. Quindi? Bisogna fare la repubblica della Padania? Un romagnolo per entrarci deve avere il passaporto? Ma perché fermarsi alla Padania? Bresciani e bergamaschi non si odiano? Pisani e livornesi non si odiano?

A me invece dà leggermente fastidio anche solo il fatto di dovere chiedere il visto per andare in Indonesia. È un angolo mio pianeta. Sono terrestre, perché devo chiedere il permesso per andare in giro per la Terra? Tutta la comunanza culturale, storica e linguistica che mi serve è questa: abbiamo due occhi, un naso e una bocca, ci innamoriamo, abbiamo bisogno di amici per parlare, ci piace una canzone.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Parigi Paris Francia Giornalismo Babs Mepu Segoni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...